Cose che succedono    (2011 Click)
Titolo: Cose che succedono
Categoria: Narrazione giornalistica e denuncia   
Autore: Sandro Onofri
Titolo originario: ,,,,,
Traduzione:
Citazione bibliografica: Onofri, Sandro (2002),COse che succedono, Einaudi
Link acquisto: http://www.einaudi.it/libri/libro/sandro-onofri/cose-che-succedono/978880616068 http://www.ibs.it/code/9788806160685/onofri-sandro/cose-che-succedono.html
Sandro Onofri amava lo sport, e in particolare il calcio, come una delle manifestazioni più autentiche della gioia di vivere. Tutta dedicata a questa passione è una sezione del volume “Cose che succedono”. Sono pagine talmente efficaci nel rendere la poesia del calcio che, una volta tanto, consigliamo questo libro soprattutto ai non sportivi e ai non tifosi. I testi traggono dalla cronaca e dalla memoria la materia del loro racconto.
Si inizia dai ricordi di infanzia e di adolescenza: «Erano partite interminabili, giocate con palloni a pera che si impennavano a ogni buca del terreno e prendevano le direzioni più impensate, oppure talmente leggeri che il vento li respingeva indietro come fossero di carta o li innalzava al minimo tocco ben oltre la traversa, che non esisteva ma che si immaginava essere su per giù poco sotto o poco sopra la mano alzata del portiere, a seconda se a tirare eravamo noi o i nostri avversari».
Allora c'era l'abitudine di assumere ognuno il nome di un calciatore famoso. C'era Mazzola, c'era Rivera, c'era Giggiriva. E poi c'era Sivori, il più bravo di tutti. Giocando si faceva la radiocronaca delle azioni che si svolgevano sul campo, il campetto della periferia romana a Pian Due Torri. Esperienze in cui tutti bene o male possiamo riconoscerci, perché la narrazione sta su una lunghezza d'onda generazionale e collettiva.Sono le abitudini di quando eravamo bambini. Come la raccolta delle figurine Panini. «Ce l'ho, mi manca»: il ritornello che scandisce la rassegna dei 'pezzi' della collezione. Un anno - il '66 o il '67 - sul possesso della rarissima figurina di Scala, mediano della Roma, l'autore ricorda di essersi creato una fortuna sul mercato dei giovani collezionisti. È straordinaria la capacità di Onofri di ricostruire i colori di un'epoca attraverso i particolari. Ma non c'è solo il passato mitico e nostalgico in queste pagine. Lo sport è anche quello di oggi, giocato dai professionisti, studiato con l'occhio attento del reporter e dell'inviato. A partire dalle proprie domeniche allo stadio, da tifoso, con l'attenzione più agli spettatori che ai giocatori. Pane, burro e alici è il pasto sostanzioso, in grado di fornire le calorie necessarie per resistere al freddo, per agitarsi e gridare al momento giusto, «mordendo con la rabbia per digerire con la passione». Un'idea del tifo che significa soprattutto stare insieme, socializzare tra compagni che tengono per la stessa squadra, odiando quando basta la squadra avversaria, ma mai dimenticandosi che il calcio è un gioco, e che la rivalità finisce una volta usciti dallo stadio.

È per questo che risulta segnato da profonda amarezza lo sguardo su una tifoseria che sembra essere biecamente soltanto 'contro' e quasi niente 'per'. Sono i ragazzi fascistelli e nazististelli che Onofri incontra all'Olimpico in occasione di una partita Roma-Inter. Sono romanisti ma non hanno nulla della passione dell'autore per la maglia giallo-rossa: «Urlano raschiandosi la gola, poi si fermano, si accendono una sigaretta con le mani ancora tremanti per lo sforzo e si lasciano andare sul sedile, con l'aria rilassata di chi si sente onnipotente». Che cosa contraddistingue la tristezza accidiosa di questi ragazzi?"Cose che succedono" può essere definito un commovente autoritratto dell'autore, prematuramente scomparso nel 1999. I trentanove scritti qui raccolti non sono ordinati né cronologicamente, né per "genere". Si alternano infatti ritratti, racconti, reportage, meditazioni e appunti. L'introduzione è firmata da Walter Veltroni che ricorda la figura di Onofri, di cui fu il direttore a "l'Unità".
(fonte: http://www.einaudi.it/libri/libro/sandro-onofri/cose-che-succedono/978880616068)

Keywords: Cose che succedono Sandro Onofri

Recensione di: :

Fonti internet

Recensione pubblicata da leggeredicalcio il 02/01/2011
Ultimo aggiornamento effettuato da TheDog il 03/04/2012
990 Voti (Vota questa recensione )
 Stampa questa pagina Stampa
Segnala questa pagina ad un amico Invia pagina

UtenteData/OraCommento

Non ci sono commenti per questa Recensione



Utente     Accedi/Registrati
Commento  
Codice di sicurezza    
Che cos'è?





  Le recensioni più cliccate
Goal (11862 Click)
Tutti gli uomini che... (9127 Click)
La compagnia dei cel... (7827 Click)
Silvio piola- il sen... (7652 Click)
Non c'è scudetto sen... (7524 Click)
Gioco sporco (7253 Click)

  Vedi tutte le recensioni


Versione: 5.0 sito | 2.5 lib - Area Riservata